LEONARDOFincantieriAvio
RID Articoli MeseViaggiCorso FI
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 12-03-2018 Prima italiana per il BvS10 data: a cura di:



In occasione dei CaSTA 2018, tenutisi al Sestriere ai primi di marzo, per la prima volta sul territorio italiano è stato possibile vedere evoluire la più recente versione del cingolato ad alta mobilità BV della svedese BAE Systems Hägglunds. Con una massa in operazione di 15,5 t e un carico utile che va da 5,5 a 7 t a seconda della configurazione, il veicolo assicura una protezione ben superiore a quella dei suoi predecessori e, con blindature aggiuntive, può proteggere anche contro il munizionamento da 14,5 mm. Stesso discorso per quanto riguarda le mine, dove alla protezione base, data dallo scafo con leggera “V” e dai sedili ad assorbimento di energia, si possono aggiungere ulteriori moduli protettivi. Il BvS10 è attualmente in servizio in numerose nazioni, fra le quali Francia, Gran Bretagna, Olanda e Svezia, mentre l’Austria riceverà i primi veicoli a fine anno. Il BvS10 è stato lungamente esposto in mostra statica al Sestriere, dove ha attratto un considerevole interesse, ed è stato poi impiegato sul terreno, nelle zone in cui si sono svolte le 2 esercitazioni, quella tattica e quella di soccorso. Il BvS10 è stato presentato da Goriziane, l’azienda di Villesse (Go) che assicura da tempo il mantenimento e l’aggiornamento dei BV in dotazione all’Esercito, e che nel luglio scorso ha ampliato l’accordo in atto alla manutenzione dei BvS10. Il veicolo ha suscitato un notevole interesse, ed è auspicabile che nel prossimo futuro il nuovo mezzo possa andare ad integrare la linea dei cingolati ad alta mobilità in dotazione agli Alpini.


Condividi su: