LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 13-04-2015 Summit CBRNe 2015 data: a cura di:

Sulla scia del successo ottenuto con la prima edizione svoltasi a Brno nel marzo 2014,  Intelligence-Sec e Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNEe (OSDIFE), in collaborazione con l’Università di Roma “Tor Vergata”, con l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino ed in partnership con il NATO JCBRN Defence Centre of Excellence, hanno organizzato la seconda edizione del Summit CBRNe, tenutosi a Roma tra il 25 e il 27 febbraio 2015. L’evento si è svolto nell’arco di 3 giornate, le prime 2 delle quali dedicate all’incontro e al confronto tra Enti ed Istituzioni pubbliche e private, nonché tra professionisti, specialisti, tecnici ed esperti, alla condivisione dello stato attuale, delle prospettive e dei futuri sviluppi negli ambiti della sicurezza e difesa con specifico riferimento alla prevenzione, al contrasto e alla mitigazione di eventi e conseguenze legate ad attività, belliche, criminali e terroristiche con uso di armi Chimiche, Biologiche e Radiologico/Nucleari (CBRNe) e Armi di Distruzione di Massa (WMD). Durante il vertice, che ha visto la partecipazione 150 persone provenienti da più di 30 paesi, sono state discusse anche le differenti risposte dei governi e delle organizzazioni internazionali alle minacce CBRNe e WMD, e analizzati trend e sviluppi futuri, oltre ad identificare le peculiarità delle nuove sfide che caratterizzeranno il settore per i prossimi anni. Notevole il parterre degli ospiti intervenuti al convegno, presentato dal Presidente dell’OSDIFE Prof. Roberto Mugavero. Tra essi il Presidente del COPASIR, Sen. Giuseppe Esposito che, nel suo interessante, ancorché breve intervento, ha posto l'accento sulla necessità sempre più impellente della creazione di una vera intelligence europea e sovranazionale, multidisciplinare e con procedure standardizzate tra le diverse agenzie, unica strada percorribile per il contrasto alle nuove minacce terroristiche e non solo. Un requisito divenuto ancor più fondamentale in seguito ai recenti eventi di Parigi e Copenhagen. Sicuramente degno di nota l’intervento del Gen. Giancarlo Villa, Comandante della Scuola Interforze NBC, che ha presentato la struttura che ha sede a Rieti e, in particolare, l’area addestrativa NUBICH, situata a 2 km di distanza dalla sede della scuola, presso l’ex-aeroporto “Ciuffelli”. Tale struttura è dedicata alle attività di addestramento di personale militare e civile contro le minacce CBRN, ed alla valutazione della preparazione delle unità militari alla minaccia. Inoltre, il Generale ha illustrato i vari corsi che si svolgono presso la struttura rietina, tra i quali il corso operativo SIBCRA e il Biological Chemical Munition Disposal, che avvengono in stretta collaborazione con le Università. Il summit si è concluso il 27 febbraio con la Tabletop Exercise, un’esercitazione che ha visto la partecipazione di personale del CIFIGE (Centro Interforze di Formazione Intelligence e Guerra Elettronica), di componenti dei team specialistici provenienti dal 1° Battaglione CBRN di Rieti, dal Centro di Eccellenza C-IED del Comando Genio e dal 7° Reggimento Difesa NBC di Civitavecchia, che hanno simulato un intervento congiunto per la messa in sicurezza di un ordigno esplosivo a caricamento speciale e la bonifica dell'area interessata.                    


Condividi su: