LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 15-02-2019 La Turchia vara corvetta "SIGINT" Erdogan: "sarà gli occhi e le orecchie della Turchia sul mare" data: a cura di:

 

Il 9 febbraio scorso, nel cantiere navale di Tuzla, vicino a Istanbul, è stata varata la prima nave per raccolta d'intelligence della Marina Turca. Battezzata TCG UFUK (distintivo ottico A-591), l'unità sembra essere basata sul design delle corvette MILGEM, o classe ADA, di progetto turco. Alcune fonti si spingono fino a considerarla di fatto la 5ª unità della classe, che è stata anche selezionata dal Pakistan nel luglio del 2018, con piani per 4 unità di cui l'ultima da costruire nei cantieri pakistani.

Il Presidente turco Erdogan ha descritto la UFUK come uno strumento per la raccolta d'intelligence e lo spionaggio elettronico, affermando che rappresenterà “gli occhi e le orecchie” della Turchia sui mari.

L'unità è lunga 99,5 metri e larga 14,4 con un pescaggio di 3,6 e un dislocamento di 2.400 tonnellate. Il suo ponte di volo è compatibile con elicotteri della classe delle 10-tonnellate e la velocità massima dell'unità è superiore ai 18 nodi, con un'autonomia logistica di 45 giorni. La velocità massima, molto inferiore a quella delle ADA, sarebbe dovuta ad un sistema propulsivo semplificato, tutto diesel, a differenza dell'architettura CODAG con turbina a gas delle normali unità MILGEM. L'altra differenza evidente è l'assenza di armamento. L'autonomia logistica, di contro, è all'incirca raddoppiata.

Le MILGEM sono armate con un lanciatore RAM con 21 missili, 8 missili antinave HARPOON e un cannone Oto Melara Super Rapido da 76 mm. La Turchia ne ha 3 in servizio e una alle prove in mare che dovrebbe entrare in servizio durante l'anno in corso.

Secondo un tweet di Ismail Demir, Presidente della Turkish Defense Industry, la nuova unità consentirà anche di testare operativamente nuovi sistemi e faciliterà l'addestramento del personale, attribuendo quindi all'unità anche un ruolo sperimentale.

L'industria turca STM è main contractor per la UFUK, mentre Aselsan è responsabile dell'elettronica di bordo e del sistema di comando e controllo.

La UFUK dovrebbe entrare in servizio attivo nel luglio del 2020.




Condividi su: