LEONARDO
RID Articoli Mese
logo Esercito Italianoa cura dell'Esercito Italiano
RID - Rivista Italiana Difesa 24-01-2019 Interoperabilità ITA-US data: a cura di:

Nei giorni scorsi si è conclusa la "Rock Hammer", complessa esercitazione della 173^ Brigata Paracadutisti statunitense cui hanno partecipato numerosi elementi dell' 8° Reggimento Guastatori  Paracadutisti "Folgore".

 

I Guastatori Paracadutisti dell'Esercito hanno schierato due complessi minori, contrapposti alle unità appartenenti al 2° Battaglione Paracadutisti della 173^. Contemporaneamente, un complesso tattico dell'8° Reggimento, integrato con gli assetti specialistici 54° Battaglione Genio Paracadutisti statunitense, ha partecipato alla pianificazione, preparazione e condotta dell'operazione di mobilità avioportata ADR (Airfield Damage Repair).

 

La realizzazione e la riparazione di piste e campi volo danneggiati  in ambiente non permissivo per la presenza di forze nemiche, è una delle operazioni in cui sono specializzati i Guastatori della "Folgore". Le operazioni ADR sono indispensabili per abilitare la proiezione di unità militare dall'aria. Nello specifico i Paracadutisti italiani hanno condizionato i carichi per il lancio (mezzi e materiali del Genio) e si sono infiltrati a seguito dell'aviolancio in "territorio nemico", conducendo una ricognizione avanzata e la bonifica da ordigni della pista di atterraggio da ripristinare.

 

L'esercitazione ha permesso di consolidare l'interoperabilità i paritetici reparti statunitensi dislocati in Italia e migliorare le tecniche e le procedure di impiego. La capacità ADR è particolarmente significativa anche per l'eventuale contributo della Difesa a in attività duali come l'aviolancio di capacità leggere del Genio in aree colpite da disastri naturali, come ad esempio alluvioni, grandi incendi o anche per portare prontamente soccorsi in aree isolate.


Condividi su: