LEONARDOFincantieriAvio
RID Articoli MeseViaggiCorso FI
logo Esercito Italianoa cura dell'Esercito Italiano
RID - Rivista Italiana Difesa 07-06-2018 NRDC-ITA: al via la Eagle Ghost 2018 data: a cura di:

Oltre 150 pianificatori del Comando NATO Rapid Deployable Corps - Italy (NRDC-ITA) e delle Unità dipendenti e affiliate, tra cui le Divisioni "Aqui","Friuli"e la 2^ Divisione "Elasson" dell'Esercito Greco, stanno conducendo presso la caserma "Ugo Mara", sede del NRDC-ITA, le attività connesse con la prima fase dell'esercitazione EAGLE GHOST 2018.

 

In particolare, il Gruppo di Pianificazione (Operations Planning Group), sta conducendo, in parallelo con le citate Unità, la fase di Crisis Response Planning (CRP), volta a esercitare il mantenimento delle capacità del personale di staff nel pianificare una operazione militare in un ipotetico scenario ad elevata intensità.

 

Il CRP si sviluppa attraverso una fase iniziale di studio delle capacità militari e degli aspetti politici, economici, sociali, delle infrastrutture e dell'informazione dell'area di crisi in cui si simula l'intervento. Prosegue, quindi, con una dettagliata analisi della missione e delle sfide poste alla sicurezza internazionale, cui fa seguito, infine, l'individuazione delle migliori strategie per il raggiungimento di una stabilizzazione dell'area e la conseguente stesura e diramazione dell'ordine di operazioni ai vari livelli.

 

L'esercitazione rientra nell'ambito delle attività addestrative e operative volte al mantenimento delle capacità operative delle Unità della NATO Force Structure ad elevata prontezza, come NRDC-ITA, in ottemperanza ai requisiti disposti dalla NATO.

 

NRDC-ITA, che dallo scorso 1° gennaio e per tutto il 2018, ricopre il ruolo di Comando Componente Terrestre (Land Component Command, LCC) della NATO Response Force (NRF), ha maturato una robusta esperienza nel ricoprire ruoli diversi (quali quello di Corpo d'Armata, di Joint Task Force, ovvero di Land Component Command) a seconda delle esigenze operative.

 

Le capacità che NRDC-ITA è in grado di esprimere rappresentano una risorsa di notevole interesse per l'Esercito, che il Comando "tre stelle" della "Ugo Mara" sta mettendo a disposizione per ampliare il bagaglio professionale del personale nazionale e multinazionale che vi presta servizio o che vi transita cooperando nelle esercitazioni.  

 

Per tutto il 2018 NRDC-ITA detiene la coordinating authority sulle Unità affiliate alla componente terrestre della NATO Response Force. Si tratta di una forza multinazionale composta da circa 40.000 uomini, ad elevata prontezza, tecnologicamente avanzata, integrata con la componente terrestre, aerea, navale, da Forze Speciali e da una componente di supporto logistico, che l'Alleanza può utilizzare con estrema rapidità, ovunque sia necessario.


Condividi su: