LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 11-11-2016 Siria: fronti in movimento data: a cura di:

La guerra civile siriana, o se si preferisce la guerra mondiale siriana, sta entrando in una nuova fase. I 3 fronti oggi più caldi sono quello di Aleppo, quello di Al Bab ed il fronte di Raqqa. Ad Aleppo, l'offensiva ribelle lanciata 2 settimane fa per rompere l'assedio dei quartieri orientali è stata arginata dai lealisti che sono passati poi al contrattacco nel quadrante sud-occidentale della città. Le forze fedeli ad Assad hanno ripreso il controllo del 90% del quartiere di Minyan e di obbiettivi strategici come il 1070 Apartment Project e la Hikma School. Negli ultimi 2 giorni hanno sfondato anche la prima linea di difesa di Jaish Al Fateh nel quartiere di Al Assad. Il contrattacco è stato supportato da attacchi aerei, anche russi, che si sono concentrati soprattutto contro le linee di rifornimento ribelli provenienti dalla confinante provincia di Idlib. Lo sforzo ribelle ha risentito del trasferimento di uomini e mezzi, soprattutto dell'FSA e, in parte, anche dei salafiti di Ahrar Al Sham, nel settore di Al Bab dove negli ultimi giorni i ribelli hanno liberato dall'IS i villaggi di Musaybin, Zamkiyah, Sheikh Alwan, Bazji e Batajak e si sono spinti fini a 10 km da Al Bab ancora in mano alle forze di Al Baghdadi. L'offensiva dell'FSA è appoggiata da nuclei corazzati su M-60T, cingolati ACV-15 e forze speciali dell'Esercito Turco, e dal tiro degli obici semoventi da 155 mm T-155 FIRTINA, mentre gli F-16 dell'Aeronautica Turca offrono supporto dal cielo. Ankara mira alla strategica cittadina per completare il “cuneo” nel nord della Siria e separare defintivamente i 2 “cantoni” curdi di Afrin e Kobane. Sul fronte di Raqqa, invece, le Syrian Democratic Forces (SDF), egemonizzate dai Curdi dell'YPG, con il supporto aereo americano, stanno avanzando nell'area a nord della città ed hanno di recente occupato altri 3 villaggi sottraendoli al Califfo: il villaggio al-Araj ed i villaggi di Tell Shahin e Tawila.


Condividi su: