LEONARDO
RID Articoli Mese
Argomento Selezionato: Terra
anteprima logo Esercito Italiano La Taurinense rientra dall'Afghanistan

Celebrato a Torino il rientro della Brigata Alpina "Taurinense" dall'Afghanistan.

a cura dell'
anteprima logo RID PIRANHA 5 per l’Esercito Rumeno

GD European Land Systems – Mowag (GDELS) ha siglato un contratto con il Ministero della Difesa rumeno per la consegna di 227 blindati 8x8 PIRANHA 5, prodotti in 6 diverse configurazioni. L’appalto, il cui valore sfiora il miliardo di euro, è il più grande mai concluso dalla compagnia svizzera-americana. L’acquisto dei nuovi veicoli fa parte del piano di aggiornamento dei veicoli in dotazione alle Forze Armate rumene. Dei 227 previsti, 197 dei nuovi PIRANHA 5 verranno assemblati in Romania da Uzina Mecanic? Bucuresti (UMB), azienda specializzata nella costruzioni di veicoli blindati. Questa collaborazione fa parte di un più ampio progetto di cooperazione strategica, comprensivo di trasferimento tecnologico, le cui ricadute saranno utili al rilancio dell’economia nazionale. La Romania utilizza il PIRANHA sin dal 2006, dispiegato sia in missioni domestiche che all’estero, con risultati molto soddisfacenti.

anteprima logo RID Autocarri Iveco per Romania e Germania

Lo scorso 19 dicembre Iveco Defence Vehicles (Iveco DV) ha firmato un contratto con il Ministero della Difesa Romeno per la fornitura di 173 autocarri logistici ad alta mobilità 6x6, dotati di sistema centralizzato CTS di regolazione della pressione degli pneumatici e di verricello per l’autorecupero, da consegnare entro il 2018. Tali veicoli, in grado di essere trasportati per via aerea con il C-130, si aggiungono ai 57 autocarri 6x6 e 8x8 in diverse configurazioni ordinati nel 2015. Pochi giorni prima della firma di questo contratto, e precisamente il 12 dicembre, Iveco DV ne aveva siglato un altro con il German BwFuhrparkService per la fornitura all'Esercito Tedesco di 280 autocarri medi 4x4 Eurocargo Euro 6 MILL 150 E28 WS. Nello scorso decennio Iveco DV ha consegnato all’Esercito Tedesco circa 1.000 mezzi (in configurazione 4x2, 4x4, 6x2, 6x4, 6x6 e 8x8), veicoli che sono già stati intensamente impiegati in aree operative come ad esempio quelle in Afghanistan e in Mali.

anteprima logo Esercito Italiano Il Genio addestra le forze di sicurezza irachene

La Task Force Police addestra la Federal Police Irachena ad acquisire capacità Counter Improvised Explosive Device (C-IED).

a cura dell'
anteprima logo RID Dal BTR-60 al BUMERANG

La decisa modernizzazione del complesso costituito dai veicoli corazzati/blindati dell’Esercito Russo, in atto ormai da qualche anno, non poteva ovviamente non riguardare il settore dei mezzi 8x8 da trasporto/combattimento della fanteria (APC/AIFV), mezzi polivalenti che con il passare del tempo hanno via via acquisito sempre maggior importanza e diffusione essendosi dimostrati indispensabili in molte situazioni sia nel caso di conflitti “asimmetrici” sia in operazioni belliche di tipo tradizionale. Per far fronte a queste esigenze le Forze Armate russe hanno introdotto il BUMERANG, concettualmente piuttosto distante dai suoi predecessori. I Russi sono stati degli antesignani nel campo dei veicoli blindati 8x8 da trasporto/combattimento (APC/AIFV) della fanteria. Già nel 1957 vennero infatti emesse delle specifiche per un mezzo di tale tipo destinato a sostituire il 6x6 BTR-152 da 9,8 t, entrato in produzione nel 1949, che essenzialmente non era altro che un autocarro dotato di adeguata protezione, in grado di trasportare 17 soldati. La risposta al suddetto requisito venne data dal “bureau” di progettazione Rodinov/Orlov dello stabilimento Zil e dal “bureau” di progettazione Denkov dello stabilimento GAZ di Gorkiy. Il veicolo 8x8 proposto da quest’ultimo centro, designato con la sigla sperimentale Izdeliye 49, fu quello prescelto e, con la designazione dell’Esercito di BTR-60, vene messo in produzione e realizzato tra il 1960 e il 1976 nelle sue 22 versioni in circa 25.000 esemplari (secondo quanto riportato nei documenti del trattato CFE nel 1990, nella Russia europea ne erano rimasti in servizio 4.191 ridotti a 96 nel 1997).

anteprima logo Esercito Italiano Addestramento sull'impiego dei mortai

Concluso presso il poligono di Tor di Nebbia il 1° corso di specializzazione per mortaisti dei bersaglieri del 1° reggimento.

a cura dell'
  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>