LEONARDO
RID Articoli Mese
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID Il CAMM nel network americano IBCS

Per MBDA la dimostrazione è un punto a favore nell'ambito dei programmi polacchi WISLA e NAREW.

anteprima logo RID Si sblocca la vicenda F-35

A quanto si apprende dall'ANSA, il Ministro della Difesa Trenta firmerà nei prossimi giorni l'atto per il pagamento dei 389 milioni di euro in sospeso per la partecipazione italiana al programma F-35. Si tratta di fondi, già stanziati e fermi da marzo 2018, che corrispondono ad una parte della quota annuale e che servono a coprire quanto già ordinato dall'Italia. Ricordiamo che il programma F-35 ha per l'Italia un costo di circa 600-700 milioni l'anno e che finora il nostro Paese ha già ordinato 14 F-35, di cui 11 già consegnati, e 2 in attesa di consegna a Cameri, ed i materiali a lunga durata (long lead e extra long lead items) dei 13 velivoli appartenenti ai Lotti di produzione a basso rateo 12, 13 e 14. Il mancato pagamento aveva irritato non poco Washington e rischiava di compromettere seriamente la credibilità internazionale del nostro Paese agli occhi dell'alleato americano, che già aveva fatto filtrare la propria insoddisfazione anche per la questione "via della seta". Detto questo, sempre all'ANSA, fonti governative hanno precisato che "restano delle perplessità sul programma e che dunque sarà rivisto, come già annunciato in più occasioni". Una revisione che però potrebbe avere delle ripercussioni anche su Leonardo, responsabile per l'assemblaggio degli F-35 italiani, e olandesi, e, soprattutto, della produzione di oltre 800 ali per i velivoli. Un business, quest'ultimo, che vale oltre 8 miliardi stando alle dichiarazioni rese in passato anche dai vertici dell'Aeronautica Militare.

anteprima logo RID I REAPER pienamente operativi in Polonia

Almeno 2 velivoli, in configurazione "solo sensori", senza armi, volano missioni ISR sull'area. 

anteprima logo RID Il Giappone compra i Joint Strike Missile

Firmato il contratto con Kongsberg, preannunciato dallo stanziamento di fondi nel FY2018. 

anteprima logo RID Gli USA accelerano sull’ipersonico

Per non restare indietro rispetto a Russia e Cina – che negli ultimi tempi hanno fatto significativi passi in avanti nel settore – anche gli USA stanno accelerando i propri sforzi nello sviluppo di ordigni ipersonici ed hanno annunciato che il veicolo sperimentale X-60A ha superato la CDR (Critcal Design Review). Il veicolo, frutto della cooperazione tra Air Force Research Laboratory (AFRL) e Generation Orbit Launch Services (GOLS), è stato realizzato per sperimentare una serie di tecnologie da impiegare su futuri missili ipersonici e ridurne rischi e costi. I primi test in volo, che dovrebbero essere svolti da un GULFSTREAM III, si svolgeranno il prossimo anno nello spazioporto di Cecil ( Jacksonville, Florida). L’X-60A è propulso da un motore razzo a propellente liquido, che utilizza come propellente ossigeno liquido e cherosene, e può raggiungere una velocità di Mach 8.

anteprima logo RID Un nuovo elicottero pesante per la Germania

Con la formale presentazione di una RFP lo scorso 28 febbraio, l’Ufficio federale per le acquisizioni della Bundeswehr (BAAINBw) ha ufficialmente avviato la procedura di rinnovamento della flotta di elicotteri pesanti della Luftwaffe nell’ambito del programma STH (Schwere Transporthubschrauber) che prevede la sostituzione di 80 CH-53G/GA/GE/GS che verranno progressivamente ritirati dal servizio a partire dal 2025.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>