LEONARDO
RID Articoli Mese
anteprima logo RID L-3 si fonde con Harris

Le aziende americane specializzate nel campo dell'elettronica e dei sistemi di comunicazione L3 e Harris hanno annunciato la fusione delle rispettive attività. Ottenute tutte le approvazioni dalle autorità regolatrici e completato il closing, atteso entro il mese di giugno dell'anno prossimo, nascerà una nuova società, denominata L3 Harris Technologies, da 16 miliardi di dollari di fatturato, 48.000 addetti, una redditività di 2,4 miliardi di dollari ed un flusso di cassa di poco meno di 2 miliardi. Il settore aerospaziale della difesa americano subisce così un ulteriore consolidamento dopo le recenti acquisizioni di ATK da parte di Northrop Grumman e di Rockwell Collins da parte di UTC. Tutti i dettagli su RID 12/18.

a cura di
anteprima logo RID Oltre un miliardo di tagli alla Difesa?

Dopo giorni di voci e indiscrezioni iniziano a filtrare i primi numeri ufficiali sul bilancio della Difesa 2019 e sull’entità dei tagli annunciati dal Vicepremier Di Maio. Nel comunicato stampa che ha accompagnato l’approvazione, giunta ieri in Consiglio dei Ministri, del Disegno di Legge relativo al Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019, si può leggere chiaramente al punto 14 che è prevista “una riduzione delle spese militari pari ai fondi necessari per la riforma dei Centri per l’impiego”. Dunque, a giudicare da quanto emerso finora, e come confermato dallo stesso Vicepremier Di Maio proprio oggi, si può stimare tale somma in un miliardo di euro e forse oltre. Presumibilmente, una parte di queste risorse proverrebbe dal Bilancio ordinario della Difesa ed una parte graverebbe sul Bilancio del Ministero dello Sviluppo Economico, laddove questo garantisce come noto il finanziamento di importanti programmi di procurement militare. Se non vi dovessero essere cambiamenti in sede di esame parlamentare, e l’entità dei tagli dovesse essere confermata, si tratterrebbe di una mazzata tremenda per la Difesa, con gravi ripercussioni sul tessuto industriale e sui rapporti a livello internazionale del nostro Paese.

a cura di
anteprima logo RID DEEPSTRIKE: il nuovo missile balistico USA

Alla base di Fort Sill in Oklahoma, la Raytheon ha completato l'integrazione del missile DEEPSTRIKE sui sistemi di artiglieria campale

a cura di
anteprima logo RID Il nuovo missile MBDA MMP testato a Gibuti

Dal 25 agosto al 22 settembre 2018 a Gibuti, la STAT (Section Technique de l'Armée de Terre), la DGA (Direction Général de l'Armement) e l'azienda MBDA hanno testato il missile anticarro a media portata MMP

a cura di
anteprima logo RID 7,3% in più per la Difesa norvegese

Lunedì 8 ottobre, il Governo norvegese ha annunciato di voler aumentare il budget per la Difesa del 7,3% per il prossimo anno. 

a cura di
anteprima logo RID La Francia riceve il primo PC-21

La base aerea Aérienne di Cognac ha accolto il primo PC-21

a cura di
anteprima logo RID Rollout per l'L-39NG

Si è svolto oggi a Praga il rollout dell’adestratore/aereo d’attacco leggero Aero Vodochody L-39 NG. Il velivolo, che otterrà la certificazione entro la fine del prossimo anno, costituisce una radicale evoluzione dell’L-39. Secondo l'azienda, la progettazione del velivolo ha richiesto 7.000 disegni e l’intero aereo si compone di 12.000 parti: 2.000 parti riguardano l’ala, 4.000 la fusoliera e 6.000 i sistemi. La caratteristica principale dell’L-39NG è l’adozione della nuova ala bagnata che ha consentito di rimuovere i serbatoi alle estremità alari dell’L-39 conferendo al velivolo maggiore manovrabilità e minore drag aerodinamico a tutto vantaggio pure dell’autonomia. Altre caratteristiche riguardano l’adozione del motore Williams International FJ44-4M, lo stesso dell’M-345, l’esteso ricorso ai compositi e l’adozione di un canopy a pezzo singolo, con una nuova disposizione delle 2 postazioni e che offre una maggiore visibilità per i piloti. Completamente nuova l’avionica ed il sistema di controllo del volo che deve ottimizzare le più avanzate caratteristiche aerodinamiche del velivolo. Ad oggi, gli L-39 NG in portafoglio sono 38.

a cura di
anteprima logo RID S-400 per l'India

Lo scorso 26 settembre il Comitato di Gabinetto per la Sicurezza indiano ha ratificato l’accordo per l’acquisto di 5 sistemi missilistici antiaerei e antibalistici a lungo raggio S-400 TRIUMF (SA-21 GROWLER in denominazione NATO) dalla Russia ad un costo di 5,43 miliardi di dollari.

a cura di
anteprima logo RID Sottomarini AIP, il Giappone introduce le batterie al litio

Il 4 ottobre, nel cantiere di Kobe è stato varato il sottomarino SS-511 ORYU, realizzato da Mitsubishi Heavy Industries (MHI). 

a cura di
anteprima logo RID Nuova capacità per il MiG-31?

Nei giorni scorsi sono comparse alcune fotografie ritraenti una particolare variante dell’intercettore MiG-31BM FOXHOUND-D (Blue 81) sulla pista del centro di test e valutazione Gromov di Zhukovsky (nei pressi di Ramenskoye, 40 km a sudest Mosca), armato con quello che appare un prototipo di un nuovo missile antisatellite montato sul pilone ventrale centrale della fusoliera. 

a cura di
anteprima logo RID 3 KING AIR 350ER per il Canada

Il Dipartimento di Stato USA ha approvato la richiesta canadese di acquisto di 3 Beechcraft KING AIR 350ER

a cura di
anteprima logo RID ASTER 30 sulle ultime 2 FREMM ASW francesi

Le ultime 2 fregate ASW tipo FREMM della Marina Francese, BRETAGNE e NORMANDIE, sono state equipaggiate con lanciatori SYLVER A50, in sostituzione dei SYLVER A43, per consentire il lancio dei missili sup-aria a medio-lungo raggio MBDA ASTER 30. Le unità mantengono, però, i SYLVER A70 per il lancio dei missili da crociera land attack MBDA SCALP NAVAL. Questa modifica si è resa necessaria per colmare il gap che si creerà con il ritiro dal servizio delle fregate AAW classe CASSARD, atteso per il 2020, e l’ingresso in servizio della settima e ottava FREMM in configurazione antiaerea, FREDA, previsto tra il 2022 ed il 2023.

a cura di
  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>